La miscela Pregiata di Caffè Barbera eletta espresso dell’anno 2019 in Germania

Dalla Germania, arriva un riconoscimento molto importante per Caffè Barbera. La torrefazione messinese ha infatti vinto l’edizione 2019 del concorso indetto annualmente dalla rivista di settore tedesca, “Crema Magazin”. I suoi lettori hanno votato e assegnato alla miscela Pregiata di Barbera il titolo di “espresso dell’anno 2019”.

Il concorso: come funziona

La rivista tedesca ha inviato a 150 lettori altrettanti pacchetti di test, per l’assaggio e la valutazione dei prodotti di sette torrefazioni selezionate. La valutazione riguardava alcune aree precise riferite al caffè e alle proprie caratteristiche. Una volta testati i prodotti, i lettori dovevano compilare il questionario relativo con i propri giudizi su ciascun espresso in gara. Per ogni espresso e per ogni caratteristica da valutare era possibile assegnare un massimo di 10 punti.

 

Gli ambiti di valutazione

Le categorie o ambiti rispetto ai quali i lettori dovevano esprimere la propria valutazione erano sei. Innanzitutto, l’aspetto dei chicchi, che potevano essere votati sulla base di immagini fornite nel pacchetto di test. Poi, due categorie sensoriali legate al profumo: quello dei chicchi di caffè e quello del caffè Espresso. Quindi, veniva chiesto di valutare la varietà e l’intensità del sapore e il grado di bontà del gusto. Un ultimo ambito da giudicare e misurare era relativo alla crema, in particolare al suo colore, all’intensità e alla durata. La miscela Pregiata di Caffè Barbera ha ottenuto il primato in quattro sezioni su sei.

 

La vittoria e il punteggio di Caffè Barbera

Caffè Barbera centra così una vittoria prestigiosa e diventa il primo torrefattore italiano ad aggiudicarsi questo premio. La miscela Pregiata ha trionfato in particolare sulla crema, sul grado di bontà del gusto e sul fresco odore del caffè. Si è piazzata prima, ex aequo con il torrefattore Die Kaffee, anche nella categoria legata allintensità e alla varietà dell’aroma. Terzo e quarto posto di categoria, invece, per quel che riguarda rispettivamente l’aspetto e l’odore dei chicchi. Il punteggio finale è stato di 7,61 punti, al primo posto davanti alle torrefazioni tedesche Bonner Kaffeebrennerei (7,55) e Indie Roasters (7,43).

Appuntamento alla prossima edizione, che scatterà con il numero 04/2020 di “Crema Magazin”.