Quello che forse non sapete sul caffè

Tutti conoscono l’aroma e il profumo del caffè, milioni di persone nel mondo lo bevono, ma chissà in quanti sanno davvero tutto su questa bevanda. Ci sono, infatti, alcune curiosità che meritano di essere raccontate, perché riguardano aspetti che sono meno noti a buona parte delle persone. Ne abbiamo scelte quattro.

Proprietà benefiche per la salute

Che la caffeina, assunta in quantità non eccessive, non sia dannosa ormai è cosa risaputa. Ma forse molti non sanno che il caffè, oltre ad essere un ottimo antiossidante, può anche avere degli effetti benefici sulla salute. Secondo una ricerca dell’Harvard School of Public Health, infatti, bere caffè ridurrebbe del 60% il cancro alla prostata. Un’altra ricerca ha dimostrato che l’assunzione di caffeina riduce i sintomi del morbo di Parkinson. Allo stesso modo, secondo uno studio dell’American Chemical Society, il consumo giornaliero di determinate quantità di caffè dimezza il rischio di diabete di tipo 2. Infine, sempre l’Harvard School of Public Health ha rivelato che il caffè è un ottimo antidepressivo.

 

L’ora più giusta

C’è chi il caffè lo beve a ogni ora: al mattino come al pomeriggio e perfino la sera. Altri invece evitano di andare oltre la metà del pomeriggio per paura di avere difficoltà a prendere sonno la notte. Ma allora esiste un orario ideale, che vada bene per tutti, in cui bere un buon caffè? La scienza ha una risposta affermativa a questa domanda. La fascia ideale, infatti, è quella che va dalle ore 9.30 alle ore 11.30 del mattino. Perché? Perché è il momento in cui il livello di cortisolo presente nel nostro sangue si è abbassato e la caffeina lo sostituisce. Il cortisolo è una sostanza fondamentale per il nostro ciclo ormonale e regola il nostro orologio biologico naturale.

 

Non solo caffeina

Forse qualcuno crede che il caffè contenga solo caffeina, ma la realtà è molto diversa. Sono infatti almeno un migliaio i composti chimici presenti nel caffè. Molti di questi in futuro potrebbero essere usati dalla scienza per curare malattie cardiache e insonnia.

 

Chi ne beve di più?

Se qualcuno pensa che i più grandi consumatori di caffè siano gli italiani, si sbaglia di grosso. Secondo l’International Coffee Organization, il Paese con il più alto consumo di caffè (12,2 kg pro capite) è la Finlandia, seguita da Svezia e Islanda. Un trionfo dei paesi nordici, dunque. La classifica, stilata nel 2018, vede invece l’ltalia solo al 16° posto con 5,3 kg pro capite.